Blog & Stories

Influenze fisiche e sociali nella costruzione dell’immagine corporea

10 Novembre 2022

Il corpo è innanzitutto un veicolo comunicativo importante, dice di noi, chi siamo e come vogliamo apparire. Tutti noi siamo più o meno attenti al nostro corpo, ma vi è un periodo particolare della vita in cui l’attenzione al corpo tocca corde identitarie importanti. L’adolescenza.

In adolescenza il corpo cambia, e tali cambiamenti inducono ad interrogarsi circa il proprio corpo sia per quanto riguarda se stessi e quindi l’accettazione del proprio corpo, sia rispetto agli altri e alla percezione altrui.

Arrivare ad una buona integrazione della propria immagine mentale è un processo tutt’altro che semplice. L’adolescente è chiamato a rappresentarsi mentalmente i cambiamenti corporei talvolta repentini che si verificano in adolescenza saperli integrare in un’immagine di sé già presente fino a quel momento e dar loro un significato.

Ad entrare in gioco nel determinare il grado di percezione e dispercezione del proprio corpo – aspetto fondamentale per la costruzione della propria immagine corporea  –  intervengono diversi fattori, tra cui fattori fisici, psicologici e sociali.

Tra i fattori fisici più importanti vi sono il peso e l’altezza, il genere, e lo sviluppo puberale. Tutti questi elementi, seppur in modo diverso, influenzando la percezione corporea e quindi il grado di soddisfazione o insoddisfazione per il proprio aspetto. A questi ovviamente si associano anche l’autostima, il valore di sé e la propria identità. Va detto inoltre che, come spesso accade, non è tanto l’aspetto fisico in sé ad essere associato all’autostima, quanto piuttosto la valutazione che la persona fa del proprio aspetto fisico.

Non bisogna però dimenticare che un ruolo altrettanto importante è svolto dai genitori, dal gruppo dei pari, dalle influenze sociali e culturali del contesto di appartenenza in cui si vive.

Dott.ssa Anna Guerrini
Psicologa