Blog & Stories

Il temperamento dei bambini

6 Ottobre 2022

I figli manifestano la loro personalità fin dalla nascita. La prima parte della personalità che emerge è quella più di natura strettamente biologica ed istintuale, ed è chiamata temperamento.

È possibile definire il temperamento come uno stile emotivo e comportamentale personale tipico di ciascuno con il quale rispondiamo alle situazioni, viviamo esperienze e ci relazioniamo con gli altri.

Il temperamento di un bambino è presente fin dalla sua nascita e definisce il suo stile comportamentale. Esistono diverse caratteristiche del temperamento. Conoscerle può aiutare a riconoscere quelle che definiscono il temperamento dei propri figli.

Una delle caratteristiche del temperamento è la vivacità. Esistono bambini vivaci e bambini non vivaci. Quelli vivaci hanno uno spirito sempre attivo, vogliono correre e saltare, sembrano instancabili. Altri invece prediligono attività più tranquille, come ad esempio colorare e guardare i libri.

Un’altra caratteristica del temperamento è la ritmicità. Ci sono alcuni bambini che seguono sempre gli stessi ritmi, gli stessi orari, altri invece che faticano a stare dentro uno schema prestabilito e ogni giorno hanno ritmi diversi, ad esempio per quanto riguarda il sonno o la fame.  

Esiste poi una caratteristica del temperamento che dice dell’approccio alle situazioni nuove. Per alcuni le situazioni nuove sono fonte di attrazione. Altri invece non amano le novità.

L’adattabilità dice di quanto un bambino si adatti velocemente ai cambiamenti o quanto invece faccia fatica di fronte a cambiamenti di routine.

La distraibilità caratterizza bambini che si distraggono facilmente, passano da un’attività all’altra velocemente, dirigono l’attenzione verso cose diverse continuamente. In altri casi i bambini invece non sono facilmente distraibili, al contrario si fissano su quello che stanno facendo.

Esistono poi bambini più o meno perseveranti. La perseveranza è una caratteristica del temperamento che dice quanto un bambino si dedichi ad un’attività prima di portarla a termine, anche in caso di fallimento non demorde e quanto invece abbandonano un’attività di fronte ad un ostacolo.

Alcuni bambini hanno reazioni molto intense agli eventi e alle situazioni. Altri bambini hanno reazioni più attenuate.  L’intensità delle reazioni emotive è un’altra delle caratteristiche del temperamento.

Ovviamente esistono bambini che mostrano gradi moderati di ciascuna di queste caratteristiche che non vanno lette come polarità opposte. Non esistono solo bambino totalmente distraibili o totalmente adattabili ad ogni situazione, quanto bambini che mostrano diversi gradi di ciascuna delle caratteristiche presentate.

La combinazione delle caratteristiche temperamentali di un bambino possono dare origine a temperamenti più o meno facili. In questo è importante riconoscere i punti di forza del suo carattere su cui far leva e cogliere invece i suoi punti critici per dargli il supporto di cui ha bisogno. In questo modo sarà possibile indirizzarlo verso un miglior grado di adattamento possibile.

Non è possibile modificare il temperamento di un bambino, cercando ad esempio di rendere un bambino vivace, più tranquillo. Tuttavia, da genitore, riflettere sul temperamento dei figli e anche sul proprio può essere un modo molto utile per comprendere la natura di eventuali conflitti in casa e trovare il modo di risolverle laddove possibile senza litigare o discutere, cercando di rispettare le differenze reciproche e superarle.

Dott.ssa Anna Guerrini
Psicologa